PSICODINAMICA

Psicodinamica

 

 

 

Con la psicodinamica prendiamo coscienza che siamo noi e solo noi i padroni della nostra vita.


 

Il nostro cervello è un organo composto da un'emisfero destro e uno sinistro, che sono separati da una membrana centrale chiamata "corpo calloso", quindi potremmo addirittura considerare l'organo cervello come composto da due organi diversi, perchè i due emisferi hanno funzioni che sono veramente differenti l'una dall'altra.

Per esempio, l'emisfero sinistro, è quello razionale, logico ha la funzione che stai utilizzando adesso: stai ricevendo informazioni che possono essere completamente nuove o già sentite, le elabora velocemente in modo da lasciar perdere quelle che sa già e trattenere viceversa quelle nuove, per andarle ad archiviare in un certo posto, da cui potranno essere prese quando ve ne fosse necessità. Il mio pensiero razionale è un'elaborazione di questi dati. Maggiori saranno le informazioni che introduciamo e maggiormente preciso sarà il risultato.

C'è però l'emisfero destro, che entra in gioco quando ci troviamo in una situazione piacevole, quando siamo rilassati, quando ascoltiamo della musica, quando ci troviamo in mezzo alla natura, quando il gatto che abbiamo in braccio fa le fusa, quando svolgiamo compiti creativi: disegnamo, dipingiamo ecc.. Situazioni completamente diverse da quelle appena esaminate.

 

Di fatto la mia mente creativa si comporta così: io non introduco niente nel computer e a un certo punto, affiora la poesia, la sensazione di benessere, di rilassamento, la soluzione ad un certo problema ecc.. Vedi come è diverso? Io qui genero qualcosa dal nulla, mentre dall'alrtra parte ho bisogno di tutta una serie di dati.
Queste due parti prese isolatamente possono anche essere complete, dico anche perchè difficilmente lo sono, per questo vanno integrate.
La maggior parte di noi è abituata al primo linguaggio razionale e lo utilizza benissimo, viceversa quello molto carente è il linguaggio creativo anche se è stato la nostra forma espressiva sino all'età scolare, quindi comincia a calare improvvisamente fino a che da adulti i momenti di creatività sono molto ridotti durante la giornata. Per vivere bene però, è importante che i due emisferi comunichino liberamente tra loro e che siano in equilibrio integrando la parte in disequilibrio e recuperando così un qualcosa di già nostro.
Negli esercizi di psicodinamica si usano i colori, che hanno un ruolo fondamentale per ottenere un rilassamento profondo e completo. Liberate le tensioni e armonizzati i principali livelli di consapevolezza, si apre l'accesso al mondo interiore, mei suoi livelli più profondi e sottili.


 

COLORI E ASSOCIAZIONI:

Rosso: rilassamento muscolare * livello fisico

Arancio: gestione delle emozioni * livello emotivo

Giallo: controllo dei pensieri * livello mentale

Verde: pace e tranquillità * livello interiore

Blu: amore, stima, rispetto per se stessi e per gli altri * livello superiore

Viola: discesa interiore * livello interiore

Indaco: contatto con la propria interiorità * livello spirituale

 

Dato che ogni esercizio del metodo richiede la realizzazione preliminare della condizione di rilassamento, gli ideatori del metodo hanno dovuto affrontare la difficoltà di trovare un accorgimento che consentisse di rilassarsi profondamente ma in tempi brevi. Visualizzazione e riflessi automatici hanno fornito la soluzione a questo problema. Per acquisire un automatismo è sufficiente associare uno o più stimoli esterni o interni a un'azione ripetuta. Nell'esercizio di rilassamento globale si visualizzano colori e si associa ogniuno di essi a un livello graduale di rilassamento e consapevolezza, essi fungono perciò da stimoli interni. Ripetendo l'esercizio il cervello associerà automaticamente la visualizzazione del colore, stimolo interno, alla reazione psicofisica prestabilita, a quel punto il meccanismo stimolo/risposta o automatismo o abitudine, sarà instaurato. Allora sarà sufficiente visualizzare i colori per avere automaticamente la reazione associata.
Creazione mentale della stanza o dello studio che deve avere delle caratteristiche di base: delle luci, una pedana, la porta del tempo sulla sinistra, ascensore sulla destra, armadio strumenti, armadio medicine, archivio, calendario, orologio, poltrone, scrivania, sedie (si possono inserire computer, tv, telefono, tutto ciò che potrebbe servire e piacere.

In questo studio inviteremo, chiedendone il permesso prima, le persone con cui  desideriamo entrarvi in contatto ad un livello completamente diverso, per parlarci o per trattarle, diverrà un mondo ove tutto è possibile. L'ascensore è la porta d'ingresso e di uscita dell'ospite. La porta del tempo servirà per i tuoi viaggi. Gli armadi conterranno tutto ciò che riterrai opportuno inserirci, anche al momento stesso. Diverrà il tuo luogo "rilassante e meraviglioso", sapendo che tutto è possibile, potrai cambiare l'arredamento ogni volta che vorrai, usare le luci più colorate, un lettino di nuvole per far sdraiare il tuo paziente, insomma lascia spazio alla tua creatività.... e.... buon rilassamento, divertimento, ma soprattutto buona salute.