Massaggio Connettivale Settoriale

massaggio longitudinale settoriale

Puoi ascoltare l'audio!

 

MASSAGGIO CONNETTIVALE SETTORIALE

Nel 1929 fu Elizabeth Dicke, che ritrovatasi a letto rischiando l'amputazione della gamba destra, a causa di gravissimi problemi circolatori, cominciò a frizionare la zona in cui la pelle si era inspessita e da li, frizione dopo frizione, si accorse che il dolore diminuiva e che la gamba sembrava rigenerarsi di un'energia nuova, recuperò così la corretta circolazione sanguigna e cominciò a studiare i vari tipi di frizione, dando una nuova forma a quello che divenne il Massaggio Connettivale. Oggi Si effettua a sportivi, persone che amano semplicemente rilassarsi attraverso un lavoro intesnso, a persone che hanno contratture, ecc..

Il Massaggio Connettivale Settoriale si effettua applicando delle frizioni molto lente e profonde, grazie a questa procedura la tensione elastica muscolare si normalizza e ogni reazione anomala dei tessuti scompare, di fatto questo massaggio interagisce attivamente con gli strati profondi dei tessuti muscolari ove si accumulano le tossine, ne è un chiaro segnale l'infiammazione del muscolo.

Ci sono tre classifiche di spostamento dei tessuti: spostamento superficiale, medio e profondo. La pressione mirata che questa tipologia di massaggio consente diviene la diretta responsabile dello scioglimento della tensione con conseguente rilassamento dei tessuti stessi, rilascio tossinico e miglioramento dell'ossigenzaione.

Il Massaggio Connettivale Settoriale si chiama così perchè agisce sul sitema connettivo, che è un sistema all'interno del quale avviene il nutrimento dei tessuti e vari organi del corpo, grazie alle pressioni esercitate si otterrà un'azione riflessa, di fatto, il nostro corpo è collegato, innervato e ricoperto di punti riflessi dal cranio ai piedi, motivo per il quale decongestionando e riequilibrando una zona, riflessologicamente anche gli organi interni si avvantaggeranno dei benefici.

 

Le manualità del massaggio consistono in pressioni-trazioni e pressioni-frizioni della cute con i polpastrelli delle dita, da due a cinque in funzione della manualità e direzione del muscolo, da qui la denominazione Settoriale, inizialmente con una certa delicatezza e successivamente aumentando la pressione raggiungendo i punti più profondi. E' una tipologia di massaggio che rilassa la muscolatura, smuove e produce tossine che verranno scaricate dall'organismo stesso, di fatto l'ideale per il ricevente sarebbe il potersi riposare successivamente al trattamento, per permettere all'orgnismo di continuare e finire il lavoro iniziato manualmente.