Convegno Bu.Pa.Cr.At. 27 Aprile 2014

Convegno Bu.Pa.Cr.At 27 Aprile 2014

 

 

 

 

 

 

 CONVEGNO

 

 

“Bu.Pa.Cr.At.”

BUDDISMO -PAGANESIMO -CRISTIANESIMO-ATEISMO 

 

 

 

 

CONFRONTOTRARELIGIONIE SOCIETANELLERAMODERNA

 

 

 

 EUTANASIAABORTO- OMOSESSUALITA’ - FEDE

 


 

PROGRAMMA

    

M ATTI NO

 

09.00 Registrazione

10.00 Introduzione Convegno

10.30 Presentazione Oratori

11.00 Esplorazione delle 4 correnti di pensiero

12.00 Pausa pranzo

 

POM ERI GGI O

  

13.00 Confronto sull’Aborto

14.30 Confronto sull’ Omosessualità

16.00 Confronto sull’ Eutanasia

17.30 Conclusioni

18.30 Ringraziamenti

 

 INTRODUZIONECONVEGNO–PRESENTAZIONEORATORI

 

ALNILAM è un Associazione Olistico Divulgativa, ma cosa vuol dire?

 

E' nostro desiderio promuovere e diffondere le discipline in grado di stimolare lo sviluppo biofisico, psicologico e spirituale dell'"individuo", attraverso il grande mondo dell'Olistica Globale.

 Alnilam non si accontenta di INFORMARE e DIVULGARE, il desiderio più grande di Alnilam è quello di FORMARE, preparare cioè persone che a loro volta possano essere di supporto e fungere da perno stabile per la collettività, per quelle persone che hanno perso motivazione, che non vedono più i loro obbiettivi, che non sanno più qual ’ è la strada giusta da percorrere e che brancolano nel buio in attesa che si accenda una luce. Perchè siamo qui oggi?

 

L’idea è nata dalla presa di coscienza dei problemi che la gente si trova ad affrontare a causa dei conflitti interiori causati da famiglia, lavoro, e i propri credo.

 

Alnilam organizza incontri di gruppo o individuali, applicando tecniche bioenergetiche in supporto al superamento di tali limiti.

Con tali tecniche non viene nè mutato nè condizionato il proprio pensiero, ma semplicemente ci si mette in condizione di uscire dalla zona di confort creando nuove possibilità, un nuovo punto di vista atto al superamento del conflitto interiore, del problema da affrontare e dei blocchi limitanti.

 

 

 

 BU.PA.CR.AT.

 

 

 ossia Buddismo, Paganesimo, Cristianesimo e Ateismo. I delegati di tali vie di pensiero esprimeranno il loro punto di vista sulle argomentazioni che ci sono sembrate più incisive inerenti a questo periodo storico: aborto, omosessualità ed eutanasia.

 

 In rappresentanza si sono prestati gentilmente al confronto il monaco tibetano Milani Cesare dell’Istituto Buddista Ghe Pe Ling di Milano, per il paganesimo il Dott. Andena Gabrio scrittore ed esperto di neo-paganesimo e segretario dell’associazione Wicca Italia, Dott. Luca Crippa teologo e scrittore per molte case editric i italiane e collaboratore per la Diocesi di Milano, Dott. Marco Paracchini scrittore, regista, ed ateista razionalista del libero pensiero e con Sergio Guerzoni, oggi scrittore del Novara Calcio sul sito tuttovara.it e di eccellenze agro-alimentari sul sito ciboitaliano.com

 

Durante questa giornata daranno modo di condividere la loro arte le ragazze di “Elfe in gioco di Galliate” creando caricature dedicate ai nostri ospiti.

 

Introdurrà e presenterà gli argomenti il Dott. Malinverno, direttore della ditta Pregis di Galliate.

 

 

 

ESPLORAZIONEDELLE4CORRENTIDIPENSIERO

 

 

 

 Gesù, Buddha, Margherita Hack, Pan, e tutti i più grandi maestri, hanno lasciato impronta nella storia con i loro vissuti. Noi cerchiamo nella nostra vita di raccogliere i loro insegnamenti e di farli nostri, interpretandoli al meglio delle nostre capacità.

Abbiamo strade e fedi diverse, e capita di incrociare sul nostro cammino persone con altri modelli da seguire, iniziamo col conoscere almeno un accenno di alcune di queste vie di pensiero. E quindi vi domando:

 

  Qual è il vostro credo e come lo apportate alla società attuale?

  ABORTO

  Ci sono casi in cui l’aborto è strettamente necessario, ce ne sono altri in cui sembra essere l’unica possibilità di scelta e altri casi ancora in cui l’aborto sembra il gioco del giorno dopo.

 

  Com’è concepito l’aborto dal vostro punto di vista? E quali sono eventualmente i casi in cui c’è un’approvazione o disapprovazione di questo gesto?

 

 

 OMOSESSUALITA’

 

 

Argomento molto delicato che, tal volta, entra nelle nostre case in maniera drammatica.

Dico drammatica perchè spesso si sente parlare di vera disperazione da parte di giovani che, presi di mira da coetanei per la loro natura, vengono indotti a gesti estremi.

Gli atteggiamenti che non rientrano in una fantomatica normalità sociale fanno ancora paura a molti e la NON comprensione di tali nature porta molto spesso a comportamenti non civili.

 

Nella gran parte dei casi, il gene dell’omosessualità è già presente alla nascita e per fattori sociali viene celato per evitare situazioni d’imbarazzo personali e familiari, la paura di non essere capiti, porta tal volta a chiudersi dentro sè stessi vivendo una vita che non è la propria, ma è quella che gli altri vorrebbero che fosse.

Per concludere con una citazione direi usando le parole di Papa Francesco “chi sono io per giudicare?” o se preferire quelle di Rocco Siffredi: “ Il mondo non si divide tra omosessuali ed etero, ma in quelli che scelgono la propria felicità e l’infelicità!”

  

 

Noivichiediamo: che cos’èlomosessualità per voi?

 

 

EUTANASIA

  

Le vie di pensiero sull’eutanasia sono due e ben radicate:

· la prima è la possibilità di scegliere di morire dignitosamente senza soffrire ulteriormente e senza far soffrire i propri cari

· l’altra è in opposizione perchè la vita è un dono è và vissuta fino in fondo con esperienze negative e positive.

Alnilam vuole prendere con filosofia questo argomento usando le parole di Seneca in lettere a Lucillio:

“La vita non sempre và conservata: il bene, infatti, non consiste nel vivere, ma nel vivere bene.

Perciò, il saggio vivrà quanto deve, non quanto può. Osserverà dove gli toccherà vivere, con chi, in che modo e che cosa dovrà fare. Egli bada sempre alla qualità della vita, non alla sua lunghezza.”

 

 

Detto ciò vichiediamo:

 

Dal vostro punto di vista, una persona può scegliere l’eutanasia, oppure deve vivere la vita come un dono accettando completamente anche il lato più oscuro delle malattie terminali?

---------------------------------------------------------------------

I testi sopra riportati sono il sunto di quanto si converserà durante il convegno fissato per il giorno 27/04/2014 presso il centro sportivo di Galliate.

Per qualsiasi ulteriore approfondimento vi invitiamo a contattarci senza riserva alcuna.

 

Referenze per Alnilam Galliate:

  

- Sara Ferraro Cell.- 349 5014677

e-mail - saraferraro@orgasmind.com

 www.orgasmind.com www.alnilam.jimdo.com

 

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0